Terrorismo, leggi ad personam e consequenze … Who needs terrorism when you’ve got politicians …

Italian

Sono stati dichiarati colpevoli e prosciolti per prescrizione dei terroristi, ma quello che è più grave è che mi sento circondato da un boato di silenzio attorno alla notizia. E possibile che non ci sia alcun organo d’informazione con medio seguito che gridi allo scandalo, punti il dito e s’indigni? Neanche Beppe Grillo?

Beh almeno il silenzio e bipartisan, come l’uso della ex cirielli che li dichiara non più perseguibili anche se colpevoli …

Giuro che se sento parlare di assoluzioni m’incazzo come una iena!

Sono depresso forse ce li meritiamo i terroristi …

English

Proven terrorists were allowed to walk free today. They used a law written by our ex premier to keep him and his cronies out of jail as well as a significant amount of other members of the rich and powerful club.

Well the good news is that this being a democracy everyone is held to the same laws, the bad is well … we let terrorists roam our country unpunished …

On the main stream news the silence is deafening! 

Advertisements

La rivolta dei cinesi a Milano. (Big trouble in Little China)

Italiano

ACC … PORC … Ma quanto mi hanno fatto incazzare con la rivolta contro la Polizia in Paolo Sarpi a Milano. Sono ancora più incazzato perché mi hanno portato a fare pensieri discriminatori e razzisti (quei “inserite epiteto razzista e dispregiativo qui” li voglio vedere impalati sui pennoni del Duomo!), poi mi sono ricordato che i veri razzisti violenti che non rispettano le libertà civili stanno in un altro pezzo del pianeta … Però non si può semplicemente condonare il comportamento di quelle persone, vorrei ricordare che per i tafferugli e i vandalismi di qualche mese fa in corso Buenos Aires sono state arrestate e messe in galera moltissime persone, questi fanno le vittime quando hanno creato una battaglia campale per le strade cittadine con un aggressione mirata alle forze dell’ordine, che ne paghino le conseguenze! Gira voce che la cosa fosse stata pianificata da tempo e che si aspettasse solo un pretesto.

C’è da dire che la situazione è stata mal gestita o meglio non gestita. Negli ultimi anni c’è stato un influsso migratorio immenso dal Asia e si è lasciato che ad occuparsene e ad assorbirla fosse la loro pre-esistente comunità con tutte le conseguenze che ne derivano ad esempio l’esplosione del lavoro sommerso e minorile con orari da campi di lavoro coatto, l’aumento di soggetti che non sono in grado di capire e comunicare in Italiano. Per questo che ci sono soggetti come un signore cinese che vive nel quartiere da molte decine di anni che intervistato ha detto “Io non sono così, io sono Italiano”. La comunità con questo nuovo influsso è diventata più chiusa e diffidente anche perché gli italiani sono più diffidenti nei loro confronti, c’è anche animosità per l’influsso di merce a basso costo e qualità che soppianta quella nostrana ed percepita come concorrenza sleale. In quel quartiere è stato lasciato nell’ anarchia troppo a lungo e ora si fanno rispettare le regole tutte di colpo è ovvio che ci siano delle tensioni, è segno di integrazione difendono i loro diritti acquisiti di abusivismo come i peggio italiani! Il problema adesso e rendere di nuovo vivibile quel quartiere per chi ci abita e ripristinare la legalità e non sarà facile. Certo è che agli illegali che lamentano la brutalità della polizia italiana sarebbe il caso di fargli presente che nel loro paese di provenienza certe cose sono gestite diversamente e pochi sono in vita a raccontarlo…

collegamento a servizio video su youtube infondo alla pagina.
English

In case you don’t live in Italy the other day there was a riot in the Milanese Chinatown. Apparently the Chinese community in Milan is one of the biggest in Europe (hey TV said that, so it must be true!).

A little background information: Continue reading →